Mattatoio a Venosa (PZ) - Architetti StudiOppure

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mattatoio a Venosa (PZ)

Progetti > Progettazione

Progettazione Architettonica Preliminare ed Esecutiva del Mattatoio Comunale di Venosa (PZ): incarico di consulente architettonico

L’area di pertinenza al progetto ha forma triangolare.
L’unico accesso che si è mantenuto nella scelta progettuale è a Sud nelle adiacenze del depuratore comunale.
Le differenti volumetrie tendono ad evidenziare le diverse funzioni che saranno svolte all’interno.
Il manufatto si compone di tre ambiti differenti, facilmente riconoscibili dall’esterno per le diverse altezze: uffici amministrativi, lavorazioni (mattazione e lavorazioni) e servizi (spogliatoi, bagni, ecc.).
Il nucleo centrale, il più alto, è a quota 8.50 ed è illuminato dall’alto con un lucernario in policarbonato trasparente ad alta resistenza che inoltre assicura una bassa manutenzione. Le parti vetrate negli angoli del corpo centrale, data la loro particolare sagomatura a mò di lama, tendono ad enfatizzare la drammaticità delle attività che qui si svolgeranno e propongono inoltre un’ulteriore illuminazione solare.
Lo stesso lucernario, sebbene in scala minore per una funzionalità diversa, è stato utilizzato per illuminare gli uffici del veterinario.
Hanno invece una copertura inclinata, a bassa pendenza (tale da consentire un rapido smaltimento delle acque meteoriche), gli altri corpi del manufatto.
I prospetti presentano delle bucature a varie altezze e di varie dimensioni per il posizionamento delle finestre che garantiscono un buon illuminamento ed un buon ricambio d’aria. Gli infissi delle zone adibite alle lavorazioni sono tutti posizionati ad una quota non inferiore ai 3.00m e sono tutti apribili.
Il rivestimento esterno è realizzato ad intonaco fratazzato a rustico verniciato color ocra a richiamare il colore di alcune rocce presenti in questa zona del Vulture.
Le due stalle di sosta, una   ovini-suini l’altra bovini-equini, sono posizionate nella parte opposta all’entrata come da esigenze funzionali ed hanno una copertura in lamiera grecata e pannelli di metallo zincato.
La volontà di non asfaltare tutto il lotto, come da progetto, purtroppo non ha predominato.
L’illuminazione artificiale insiste sul manufatto, evidenziandone gli angoli e sugli accessi. La recinzione corre tutta intorno al lotto.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu